I bambini orfani

“Per formare l’uomo civile, educato, buon cittadino, bisogna formarlo cristiano” sant'Annibale Maria Di Francia

Il primo servizio delle Opere di Carità Antoniane è quello offerto agli orfani e a tutti i minori in difficoltà.

Negli orfani e nei deboli, Sant’Antonio e Sant’Annibale vedevano riflesso il volto di nostro Signore e li sostenevano in suo nome. Così facciamo noi, ripetendo in loro memoria i gesti di aiuto nei confronti dei bambini e ragazzi in difficoltà.

Per loro sono state fondate e vengono gestite strutture residenziali e semiresidenziali.

• Le Case Famiglia

In queste strutture, veri e propri appartamenti, si accolgono nuclei da 3 a 6 minori, guidati da una coppia di sposi, sotto la supervisione della comunità Religiosa. Il progetto educativo obbedisce alla concezione cristiana della persona (creata, salvata, amata da Dio in Cristo) e si attua nelle relazioni interpersonali proprie della famiglia.

• Il Gruppo Appartamento

Sono strutture logisticamente uguali alle Case famiglia, guidate da un Responsabile spesso religioso, coadiuvato da una equipe educativa che include un medico e uno psicologo. Obiettivo pedagogico è di far crescere amorevolmente i ragazzi in un clima familiare, curandone il percorso scolastico e la maturazione umana e cristiana.

• I Centri Educativi Diurni

Sono luoghi di accoglienza e di prevenzione al disagio dei più giovani. Promuovono la socializzazione, l’integrazione, organizzano spazi di gioco e percorsi espressivo/laboratoriali.

• La Scuola Paritaria Cattolica

Promuove la crescita integrale dell’uomo secondo i principi evangelici. Gli aspetti fondamentali sono l’educazione cristiana e l’insegnamento della religione.

“Per formare l’uomo civile, educato, buon cittadino, bisogna formarlo cristiano”  sant’Annibale Maria Di Francia